17 settembre 2008

FIDUCIA NEI GIUDICI






Oggi, presso il Tribunale del Lavoro di Firenze, si è svolta l’udienza a seguito del ricorso di Unicoop Firenze contro le decisioni espresse dai giudici del medesimo tribunale.
In luglio l’azienda era stata obbligata al reintegro al lavoro dei 7 dipendenti del magazzino licenziati.
La sentenza è attesa per la prossima settimana.

Nel frattempo, sono stati trasmessi ai legali degli interessati gli atti relativi alla richiesta di archiviazione da parte del PM Dott.ssa Mione.
Stando a quello che abbiamo potuto leggere, le motivazioni parrebbero avvalorare le decisioni del Tribunale. Tutto questo ci sembra di buon auspicio anche per quanto concerne l’aspetto penale della vicenda.

Ai nostri colleghi un sentito in bocca al lupo.

Leggi anche:

Speriamo in un'assoluzione piena


11 commenti:

Anonimo ha detto...

chi la dura la vince.

Anonimo ha detto...

MI ASSOCIO AGLI "IN BOCCA AL LUPO".
UN COLLEGA

Anonimo ha detto...

Se chi indaga ha deciso di chiedere l'archiviazione avrà pure dei buoni motivi e voglio sperare abbia pure qualcosa di più importante da fare!!!

Anonimo ha detto...

Siamo sicuri che la sentenza di assoluzione sarà confermata. Abbiamo avuto notizia di come il legale di Unicoop si sia lanciato in un'arringa vergognosa.

In bocca al lupo colleghi, vincerete !

Anonimo ha detto...

Il legale incaricato da Unicoop ha sicuramente forzato i toni delle sue accuse,questo perchè più deboli sono le ragioni più forte deve essere la voce con la quale le si pronuncia.
Comunque, anche se non mi pare un "simpaticone", il Pappaleone fa il suo sporco mestiere, non dimentichiamoci i mandanti!!!!

Anonimo ha detto...

SAREBBE UNO SCANDALO SE IL GIUDICE SOVVERTISSE LA SENTENZA PER IL REINTEGRO.UN PO' COME SE LI LICENZIASSE LUI NUOVAMENTE.
DOBBIAMO ESSERE FIDUCIOSI.

Anonimo ha detto...

Da indiscrezioni pare che il giudizio non arrivi prima di ottobre.Causa sovrallavoro dei giudici incaricati.

mariaella ha detto...

...oh vediamo quanti soldi l'unicoop firenze dovrà dare al signor cavicchi x la bella intuizione avuta dal fuoriclasse pratese brachi tiziano.
naturalmente grazie ai soci prestatori!!

Goooodooooo!!!!!! ha detto...

Oggi 26 settembre è improvvisamente arrivata la lieta notizia che tutti ci attendevamo:
i giudici incaricati del Tribunale del Lavoro di Firenze hanno respinto il ricorso di Unicoop Firenze ritenendo ancora una volta valide le tesi difensive dei legali dei 7 lavoratori INGIUSTAMENTE licenziati per le note vicende del maga di Scandicci.
Gioiamo e non finiamo di interrogarci sul comportamento della "matrigna" COOP, che potrebbe ostinarsi ulteriormente in questo suo lento e inesorabile affogare nel ridicolo.
Aggettivo che sempre più si cuce addosso ai suoi dirigenti.
Attendiamo approfondimenti sulle motivazioni dei giudici e a questo punto non resta che aspettare anche l'archiviazione del procedimento penale per dare il definitivo scacco a 'sti quattro str....
Salutoni.

Anonimo ha detto...

E ANCHE QUESTA E'ANDATA!!!
I GIUDICI HANNO RICONFERMATO LA SENTENZA CHE BOLLAVA COME ILLEGITTIMO IL LICENZIAMENTO DEI 7 COLLEGHI DEL MAGAZZINO.
E ORA VOGLIO PROPRIO VEDERE SE LA COOP VORRA' ANDARE AVANTI IN QUESTA TRAGICA BUFFONATA....
VERGOGNATEVI MANGIASTIPENDI PRIVILEGIATI,ALTRO CHE PILOTI DELL'ALITALIA...SE VE LO DANNO A VOI UN BOEING SI FA PRIMA A ANDARE A PIEDI(QUESTO E' PER I DIRIGENTI COOP RESPONSABILI DI QUESTO SCEMPIO).

mASSIMILIANO ha detto...

iNDISCREZIONI AFFIDABILI DANNO PER CERTA LA SENTENZA RIGUARDO AL RICORSO COOP CONTRO IL RIPRISTINO AL LAVORO DI 7 DIPENDENTI DEL MAGAZZINO DI SCANDICCI A FAVORE DEI LAVORATORI,SE COSI' FOSSE SAREBBE GIUNTA L'ORA DI UNA RIFLESSIONE DA PARTE DI DIRIGENZA E RESPONSABILI...SEMPRE SIANO IN GRADO.