01 dicembre 2008

CARO AMICO TI SCRIVO

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un email di un nostro collega romano.

Invitiamo i lavoratori Coop di altre realtà, come quella romana in questo caso,di scriverci e informarci su quello che accade sui loro posti di lavoro.


Salve colleghi di sventura, i tempi della coop toscana lazio sono tramontati da tanti anni, ormai lavoriamo in un’azienda con tanto di capi che in qualche modo ricattano i propri sottoposti.
Si lavora con ritmi da paura in negozi sporchi e fatiscenti, le ASL si limitano a multare, ma non a provvedere con una chiusura di negozio ed obbligare l’azienda ad adempiere ai propri doveri.

LEGGE 626 dove sei? Solo sul cartaceo poiché l’applicazione di tale legge nei neg. Unicoop tirreno di Roma non si applica. Legge privacy in contrapposizione con legge della trasparenza: nel neg. dove lavoro io le ferie d’ufficio vengono date sempre agli stessi.
Ho chiesto più volte di mettere in bacheca la situazione ferie di tutto il personale in modo tale da mandare chi più ne possiede ma la “privacy”non lo consente e allora mi domando e la “trasparenza”?

Ho chiesto più volte di consegnare ai lavoratori insieme alla busta paga il cartellino timbrature per verificare la situazione del mese, ma senza mai ottenere nulla, se si hanno dubbi ti rivolgi al direttore di neg. e chiedi la verifica. Dico io, non sarebbe più semplice ricevere la copia ogni mese così non subiamo più “furti” alle nostre ore?

Nel nostro negozio vige un vero e proprio mobbing cambi di reparto cambi di orario ecc. ecc.

Cari Saluti

4 commenti:

Anonimo ha detto...

dafank perche' non ti fai l' account su facebook
come lavoratori unicoop...........

FLAICA Uniti CUB ha detto...

COMUNICATO STAMPA

IN COOP COME ALLA COCA COLA SOLIDARIETA' AI LAVORATORI IN LOTTA, SOLIDARIETà AL COMPAGNO FRANCESCO IACOVONE DEL GRUPPO COOP DI ROMA.

Ieri notte per l'ennesima volta i "soliti" ignoti hanno, con un atto vigliacco e infame, attentato alla macchina del nostro compagno sindacalista militante del sindacato di base FLAICA CUB Iacovone , da sempre molto attivo nel gruppo COOP di Roma. Le innumerevoli minacce di morte e la serie infinita di danneggiamenti subiti sono il chiaro messaggio che si vuole mandare a chi tutti i giorni è in prima linea nella difesa dei diritti dei lavoratori del commercio e delle COOP: INTIMIDIRCI !!! Ma noi come Cub non abbiamo paura di chi non ha il coraggio di presentarsi alla luce del sole e discutere con noi ! Al compagno, oltre che la nostra solidarietà più stretta, promettiamo ogni sforzo possibile, politico e legale, per arrivare a capire chi sono questi signori che di notte si divertono a squarciare le gomme di un sindacalista coraggioso. E' triste e fà pensare che, il gruppo COOP, malgrado allertato formalmente più volte sulla questione, non ha mai provveduto ad attivarsi nemmeno in parte per risolvere il problema, lasciando tristemente aperta la porta dei dubbi e delle reali interpretazioni sulla vicenda.

FLAICA Uniti CUB DI ROMA
IL SEGRETARIO PROVINCIALE
GIANCARLO DESIDERATI

Daniele ha detto...

Non ci sono parole per commentare azioni vigliacche di questo genere che mi auguro siano opera di un singolo imbecille.

Anonimo ha detto...

quello che succede da te caro collega, succede unpo ovunque in unicoop. ci stiamo uniformando in peggio,purtroppo.