13 giugno 2008

IPERCOOP LIVORNO: SCIOPERO CONTRO LAVORO PRECARIO





La Rsu SdL Intercategoriale dell'Ipercoop di Livorno ha dichiarato (ieri in tarda serata in forma immediata) sciopero per l'intera giornata di oggi.
E' quanto si legge in una dichiarazione di Franco Lovascio, della segreteria nazionale SdL Intercategoriale.

Lo sciopero - tuttora in corso e che ha visto l'adesione totale dei dipendenti, tanto che il centro commerciale e' chiuso da questa mattina con all'interno solamente il direttore e gli addetti al centralino - e' stato proclamato per chiedere l'immediata interruzione delle procedure avviate con le agenzie interinali ed una corretta applicazione delle norme relative al diritto di informazione e di confronto con la Rsu.

Le lavoratrici e i lavoratori dell'ipermercato hanno incrociato le braccia contro l'arroganza dell'azienda che impone da un giorno all'altro agli stagionali (che da anni attendono una stabilizzazione) un'alternativa inconcepibile: "o interinali o fuori dalla Coop", perpetuando cosi' uno stato di precarieta' che inevitabilmente rendera' piu' difficile per tutti i dipendenti (anche dunque per quelli a tempo indeterminato) ottenere un miglioramento delle condizioni di lavoro.

Da questa mattina le lavoratrici ed i lavoratori in sciopero sono presenti all'ingresso del centro commerciale distribuendo migliaia di volantini ai clienti per spiegare le ragioni della protesta e, a seguito del blocco totale, per questa sera e' stata convocata un'Assemblea straordinaria dei soci Coop. Inoltre per le 19:00 di questa sera e' annunciata un'assemblea dei dipendenti, per valutare insieme quanto accaduto oggi e decidere come proseguire.

(AGI) - Firenze, 12 giugno 2008

Segui la notizia 1

Segui la notizia 2

Segui la notizia 3


8 commenti:

Anonimo ha detto...

Sembra ci sia una gara interna alla COOP a chi la fa più grossa!
Questa trovata della direzione dell'Iper di Livorno la porta in vetta alla classifica parziale, ma siamo sicuri che anche dall' Unicoop Firenze sapranno reagire come ci hanno abituati finora.
Trepidiamo nell'attesa!!!!
E intanto invochiamo TAFAZZI!!!!!
Un dipendente allibito....

Anonimo ha detto...

Il Segretario Filcams provinciale Franceschini ha definito "esagerato" lo sciopero avvenuto all'Iper Fonti del corallo a causa della decisione dell'azienda di "girare" dei dipendenti all'agenzia Adecco.
Gradiremmo sapere quale metro di valutazione adotta il Sig. Franceschini per proclamare gli scioperi.
Ma verrebbe da pensar male trattandosi di COOP eh?
Caro,caro Signor Franceschini....
Collettivo Autonomo Iperblogger

Precaria a vita ha detto...

Qui non si tratta solo dell'Iper di Livorno, la decisione riguarda tutta la Unicoop Tirreno.........
UN GRAZIE A TUTTI I RAGAZZI DEL SINCATATO DI BASE PER QUELLO CHE STATE FACENDO PER NOI.
Noi precari, non solo dobbiamo difenderci dall'azienda, ma anche da coloro che "ufficialmente" dovrebbero tutelarci..................

Anonimo ha detto...

La "Precaria a vita" con queste sue parole mette il dito in una piaga che è evidentemente lontana dal rimarginarsi.
Se i sindacati confederali non prenderanno posizioni drastiche nei confronti di comportamenti di questo tipo, la loro rappresentanza all' interno di Unicoop sarà giustamente destinata a ridimensionarsi!
Ma il clima di connivenza è duro a morire, anche oggi che le Coop hanno adottato politiche aziendali antisindacali!
CAI

Anonimo ha detto...

SE "seguite la notizia" sul post ne vien fuori delle belle!
Convien far venire i COBAS anche alla coop firenze sennò non se ne esce!

PRECARIO INCAZZATO ha detto...

Manager, Direttori, sottodirettori, responsabili di aree, sottoreponsabili ecc.ecc
TUTTI A LAVORARE, SIAMO STANCHI DI GOVERNARVI, SIAMO STANCHI DI ARICCHIRVI

Anonimo ha detto...

E' necessario abbattere il muro di omertà che avvolge le malefatte delle Coop.
I soci e i clienti devono sapere quello che sta succedendo.
Volantinaggi, mezzi stampa, blog, lettere aperte ai soci e quantaltro possa essere utile deve essere messo in pratica,perchè la verità esca fuori!
Precaria invelenita

Anonimo ha detto...

Sindacati confederali:
O con NOI o niente!!
Perchè contro di noi non ci potete stare per definizione!
Siete stati a braccetto con la coop anche per troppo tempo,
adesso è l'occasione per cambiare.
Se non ne avete più la forza perchè il "giochino" vi è sfuggito di mano sono cazzi vostri!
Pippo