11 novembre 2008

MAGAZZINI E IPERCOOP, GIALLO ASSUNZIONI


Nuova area del "fresco" nell'ex Matec e centro commerciale del Pontignale.

Il sindacato: i lavoratori temono nuove "esternalizzazioni".

Polo Unicoop Scandicci, i lavoratori cercano chiarezza. nei giorni scorsi si è tenuto un incontro tra Rsu e direzione Unicoop per fare il punto sull'organizzazione del lavoro nei magazzini dei Pratoni. Ma la riunione serviva anche per avere alcune rassicurazioni sui futuri scenari che vedranno la città protagonista di alcuni tra i più importanti interventi di Unicoop nell'area metropolitana. In primis l'acquisto del capannone Matec, avvenuto nel maggio scorso con la prospettiva di realizzarvi il magazzino di stoccaggio per tutto il "fresco".

"Sono in molti - si legge in una nota sindacale - a chiedersi quali saranno le nuove modalità organizzative del lavoro quando entrambi i magazzini saranno operativi, se vi saranno nuove assunzioni e trasferimenti, o se parte del lavoro verrà esternalizzato".


Secondo le previsioni dei lavoratori il nuovo magazzino, costato ad Unicoop qualcosa come 25 milioni di euro, dovrebbe già entrare in funzione per contribuire a realizzare il più grande polo logistico e di distribuzione di Unicoop in Italia, gestendo e smistando merce per tutti i supermercati della toscana. Una posizione fondamentale, perché poco lontano, vicino allo svincolo della FI-PI-LI, nascerà il centro commerciale del Pontignale.
Intervento che sarà realizzato dal Consorzio Etruria. In quest'area nascerà un ipermercato di 10.000 mq, mentre la superficie rimanente (15.000 mq) sarà suddivisa in negozi di piccola e media distribuzione.

Il tutto circondato da servizi, parcheggi commisurati alla clientela prevista, verde pubblico per una superficie di 52.000 mq.

Anche questa nuova struttura determinerà compiti aggiuntivi e probabilmente nuovi posti di lavoro, tanto che sindacati e lavoratori vogliono capire come sarà organizzato il futuro assetto.

Sempre per quanto riguarda l'iper del Cdr, la giunta comunale di scandicci ha recentemente approvato anche il progetto definitivo delle opere di urbanizzazione a carico di Unicoop nell'ambito della costruzione del centro commerciale, che comprende percorsi pedonali e ciclabili, zone di verde attrezzato, parcheggi per uso pubblico, alcuni dei quali saranno a servizio della fermata del futuro braccio della tramvia. Sempre all'interno dell'area commerciale saranno realizzate le reti idriche, elettriche, del gas e il collegamento fognario al fosso della Dogaia e tutta una serie di opere esterne di viabilità.


Fabrizio Morviducci

La Nazione

11 novembre 2008

4 commenti:

Anonimo ha detto...

GIALLO ASSUNZIONI RISOLTO.
NON SE NE FANNO PIU'!!!!!
TUTTO ESTERNALIZZATO!!!!!
NON CI VUOLE COLOMBO PER ARRESTARE I COLPEVOLI.

Anonimo ha detto...

AH AH AH CHE FIGURA DI SUDICI CHE AVETE FATTO IN TRIBUNALE L'AVVOCATO MARINO BIANCO E' RIDICOLO

Anonimo ha detto...

veniamo a sapere le cose dai giornali e non dall azienda o dai sindacati.

Colasanti ha detto...

Giovedi' 20 nuovo incontro rsu - azienda per approfondire in materia di ampliamento magazzino e organizzazione lavoro per i dipendenti, sulla ex-matec cascano tutti dalle nuvole...mah!