31 luglio 2008

CAMION VA A FUOCO NEL MAGAZZINO COOP. SALVATO L'AUTISTA
























Fiamme e paura
al magazzino Unicoop dei Pratoni a Scandicci.

Erano quasi le 17 quando un tir che trasportava carta da cucina è bruciato completamente nel piazzale dove si trovano i pancali di carico dei magazzini di approvvigionamento dei supermercati Coop della toscana.
A dare l'allarme immediatamente sono stati gli stessi lavoratori, che hanno avvertito il 115.

Sul posto a supporto un'ambulanza della Misericordia di Lastra a Signa, gli agenti della polizia municipale di Scandicci, i volontari della Racchetta. Miracolosamente illeso il guidatore del mezzo pesante, che è stato spostato da un collega pochi secondi prima di venire colpito dalla fiammata di ritorno. Per lui le cure dei soccorritori della Misericordia, poi la disperazione di vedere il suo camion distrutto.

"Ero appena arrivato - ha raccontato il conducente del mezzo - e sono sceso per sapere in quale settore di carico dovevo sistemarmi. Nel tornare indietro ho notato qualcosa di strano, il mezzo era come circondato da onde di calore. Quando ho aperto il portellone ho sentito una vampa di caldo e fortunatamente un collega mi ha spinto lontano dal mezzo, altrimenti sarei stato investito in pieno".

Sul posto sono arrivati subito i vigili del fuoco con due squadre. L'incendio è stato spento, ma il camion è stato completamente distrutto. L'intervento dei pompieri ha evitato che le fiamme attaccassero il magazzino e la palazzina uffici.

Tanta è stata la paura tra i dipendenti che hanno visto l'incendio praticamente polverizzare il camion. In via dei Pratoni è arrivato anche il sindaco di Scandicci, Simone Gheri, che ha parlato con la dirigenza garantendo il supporto della polizia municipale in caso di bisogno.
I vigili sono arrivati con due pattuglie, guidate dal vice comandante Giuseppe Mastursi.

Non è il primo episodio del genere che si verifica all'interno del magazzino.
Sempre per cause accidentali, probabilmente un corto circuito, un mesetto fa era finito a fuoco un muletto di quelli che servono a movimentare le merci.
Anche in quel caso non ci furono conseguenze per le persone.

31 luglio 2008
Fabrizio Morviducci

La Nazione - Cronaca Firenze

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Che hanno rilasciato il piromane?
Scherzi a parte quest'ultimo appare un incendio del tutto fortuito che per buona sorte si è concluso con danni solo ai mezzi.
Diverso sembra essere stato quello che invece,un mesetto addietro, si è scaturito all'interno del magazzino generi vari.
Solo grazie alla prontezza,anche incosciente,di un addetto si sono evitate conseguenze peggiori.
Si è infiammato dell'alcool a 90°mandando a fuoco un muletto e causando lievi ustioni all'operatore.
Ci si domanda: l'alcool doveva essere stivato in quella zona e per lo più ad un piano molto alto?
E i sistemi di sicurezza hanno funzionato come previsto?
Si attendono risposte da parte della direzione...N.P.

Anonimo ha detto...

IO SO CHE HAN BUTTATO VIA UN SACCO DI ROBA BRUCIATA O SCIUPATA DAL FUMO E DAL CALORE.

Anonimo ha detto...

Cause accidentali un accidente!
L'incendio inmagazzino era evitabile,bastava non mettere un pancale di alcool al 4°piano dove neppure entrava!
E'andata bene perchè senno si era tutti a casa a grattarci...

Anonimo ha detto...

CERTO CHE DA VOI NON CI SI ANNOIA MANCO UN GIORNO!!!!!!!

IBERICO ha detto...

INVIDIOSI?
Ve li darei a voi appalti, licenziamenti e i nostri responsabili poi mi raccontate come si sta.....

Lavoratori Unicoop ha detto...

Caro anonimo, magari !! Ma complimenti per la battuta eccezionale :-)

Anonimo ha detto...

Certo che il pellegrinaggio del sindaco fa pensare...
Poi si parla di Scandicci cooppizzata...!

Anonimo ha detto...

da lontano faceva un certo effetto quella colonna di fumo...
per fortuna tutto si è risolto

Anonimo ha detto...

Un giornalista accorreva a fare le foto dell'incendio, al che una coraggiosa dirigente gli gridava appresso "Che sta facendo?!??
Mi dia subito il rullino!!" gridava infervorata la capa. Ma il giornalista rispondeva, incurante della scala gerarchica: "Il rullino?? E' un po' signora che i rullini non ci sono più nelle macchine fotografiche!!"

Non c'è che dire, i nostri dirigenti sono proprio come quelli di una volta!!

Questa gag è stata lo spasso del magazzino per alcuni giorni.

Anonimo ha detto...

cè un particolare che forse nn sapete:nNN USCIVA L'ACQUA dal tubo dell'acqua dell'antincendio all'interno del magazzino,nei pressi della porta di sicurezza,molto vicino al camion.SE FOSSE USCITA L'ACQUA SICURAMENTE IL SEMIRIMORCHIO CARICO DI CARTA DA CULO NN AVREBBE PRESO FOCO!!
La coop sei tu....